ni_TT 2007 – 5090km in moto

Sono tornato già da un tre giorni circa ma la difficoltà nel raccontare il mio viaggio è tanta. TT_Logo
Torno da 5090km percorsi sulla mia moto, undici giorni per attraversare l’Europa, l’Inghilterra, sbarcare sull Isola di man, assistere alla gara di moto più antica e folle della storia e tornare a casa.

Un viaggio unico e penso irripetibile per una serie di motivi:
A) la prima volta che assistevo ad un TT
b) i tempi serrati di viaggio, all’andata l’appuntamento imperdibile con il traghetto per l’Isola (prenotato a Gennaio) e a ritorno il dover arrivare l’11 mattina a Palermo…. 3 giorni per andare e 3 per tornare..

________________________________________
l’andata

L’andata prevedeva: sbarco a Civitavecchia e poi in moto passando dalla Valle d’Aosta, la Francia fino a calais per traghettare e poi Dover direzione London-Birmingham-Liverpool e arrivo al porto di heysham per prendere il tanto sognato traghetto per Isle of Man.

la prima sera stanchi e sotto il diluvio troviamo alloggio al Le Vert, un B&B-Pub a Chamonix appena usciti dal traforo del Monte Bianco. Un alberghetto gestito da un ragazzo australiano che organizza manifestazioni tipo snowboard, mountainbike etc etc…

Dopo circa 790km di pioggia arriviamo la sera a cambrai, a un centinaio di km dalla costa del mar del nord. Strano paesino pieno di tamarri che girano con le motrici dei camion in stile fast&furious.

La mattina dopo partenza, traghetto, ci perdiamo vicino Londra e arriviamo ad un’ora dall’imbarco ad heysham insieme a centinaia e centinaia di motociclisti…grandioso, tempistica perfetta come se tutto, anche gli impedimenti fossero stati calcolati e disegnati dagfli dei che ci hanno accompagnato.

__________________________________________

il Tourist Trophy – Isle of Man

L’isola è bellissima, un paradiso di natura (oltre che fiscale). Un posto perfetto dove lavorare e crescere i propri bambini al sicuro da delinquenza, immersi nella natura tra gente squisita  e con una viscerale malattia per le moto!  il paradiso!

oltre 60mila moto in una piccola isola si vedono e come…giravi e continuamente trovavi moto di tutti i tipi posteggiate ovunque. le strade invase da veri e propri fiumi di moto che si spostavano come sciami. La gente ferma a bordo strada, davanti ai pub in tuta in pelle o giacche da moto, tutti fieri del proprio ferro più o meno vecchio.

L’isola bellissima, verde, rigogliosa, sento ancora gli odori e una luce stranamente accessa e viva nonostante la posizione nordica.

1° schok!
il Mad Sunday….cos’è?
la gara da cento anni si svolge  su circa 60km di strade solitamente aperte al pubblico. Strade statali che attraversano  circa 4 centri abitati con le moto che sfrecciano  a filo di muri, marciapiedi e case.

Ogni anno la Domenica aprono una parte del tracciato a senso unico in modo da poter far girare i tanti  motociclisti che assistono all’evento. Questa domenica è il Mad Sunday. Quest’anno, essendo il centenario il mad sunday è durato tutta la settimana.

Il mio Mad Sunday (pensavo una passeggiata panoramica..) si è svolto sotto la pioggia, tra la nebbia della montagna…… Mad Sunday è: guyidare più veloce che puoi, qualunque siano le condizioni meteo e cercare di non farsi ammazzare dai tanti motociclisti pscopatici-serial killer che incontri in questa giornata…
Mi sono visto passare tra la nebbia fitta, sotto la pioggia da gente a oltre 200km/h coem se fossero su una tranquilla pista sotto una giornata di sole…terrificante ma emozionante come nessun’altra cosa!!

Guidare su quelle strade…strade normalissime ma cariche di 100anni di storia, glorie e tragedie è un’esperienza unica. Tuffarsi in quel fiume in piena di moto e andare as fast as you can! Pauroso ma grandioso!!! alla fien tutti avevamo un sorriso stampato in faccia  degno di Jack Nicholson in Shining…!

2° schok!
la gara
appostati dopo ballaugh, dietro una siepe e un’albero…aspettiamo l’arrivo della prima moto…. alla radio sentiamo che sono partiti e ci calcoliamo il tempo tenendo conto che in media ci vogliono 18minuti per fare i circa 60km…
sentiamo un rombo, ad un tratto schizza dalla curva una moto e via! sparita! ….impressionante, schock assoluto!  bellissimo!
Il TT è roba seria, questi sono eroi e non semplici piloti da pista…non avranno la tecnica da moto GP ma hanno le palle più grosse che si possono portare su una moto, non c’è dubbio!
Grande jhon Mcguiness che vince quasi tutto, e che è l’eroe dell’isola al momento.

Ovunque sull’isola si respira moto…nei cartoni del late trovi moto, sulla confezione del formaggio ci sono moto…i bambini a scuola incontrano i piloti, per strada si abbordano le ragazze stampandogli burn-out a a bordo marciapiede e se bevi una birra stai parlando di moto…

Un isola magica. Ci tornerò sicuramente.
_____________________________________

il ritorno

Al ritorno manca la motivazione, si è stanchi e presi già dai ricordi per l’isola  dei balocchi…

il primo giorno passiamo da Londra, sono stato tante volte lì ma vedere la mia moto posteggiata in oxford street o sotto il big ban fa una certa impressione!
Sera a Dover e il giorno dopo si attarversa in maniera molto molto molto veloce la Francia.
Notet a Mossy, piccolissimo paese nello champagne…location da fil di 2°guerra mondiale…piccolo ma "vera Francia"
Il giorno dopo pan chocolat e partenza  per l’italia……valle d’aosta e notte in Liguria a Rapallo dopo una tempesta di insetti attraversata in pianura padania la cosa più sgradevole del viaggio)

l’ultimo giorno in moto è stato il più pesante, dalla liguria a Napoli……..caldo, confusione, stanchezza  ma alla fien siamo riusciti a prendree all’ultim’ora il traghetto per Palermo….

breve riassunto questo….i pensieri e le emozioni sono troppe e pian piano ne scriverò sedimentandole piano piano.

chiudo con questa foto sulle montagne dell’ isle of man, dove si trova  il monumento al più grande degli eroi del TT, Joey Dunlop….

ni_joey dunlop

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...