ni_ da ricarburare

Basta fissarsi ad osservare le cose intorno e  le corrispondenze escono fuori in modo naturale. Riprendersi se stessi non è un lavoro facile, ne può passare attraverso interventi grossolani. Non ho intenzione di tagliare i capelli in modo netto ne di andare in esilio. Penso che la strada più sensata e che alla lunga può portare al sollievo e al proprio riconoscimento è quella dei piccoli passi, degli affinamenti  graduali, delle regolazioni  sempre più millimetriche.

Giovanni, da bravo ingegnere,  mi ha detto che spesso certe trovate tecniche arrivano dopo tentativi e solo dopo se ne capiscono le dinamiche interne.
Per adessso mi dedico alla rimessa in moto  della mia prima moto, conservata gelosamente…
Il problema verte  sulla carburazione… cos’è? direte voi….

In pratica la carburazione è quell’evento che consiste nel miscelare vaporizzando (come lo spruzzino del vetril) la benzina con l’aria…questa miscela ormai vaporizzata entrerà poi nei cilindri e esploderà grazie alla scintilla della candela, poi uscira dallo scarico del motore ormai bruciata e trasformata in fumo…

La parte più delicata e misteriosa è proprio la carvburazione, questa magica miscelazione aria-benzina che deve esser fatta nelle giuste e delicatissime quantità e modalità..a questo serve appunto il carburatore.

IMGP2642Ecco, nel mio caso, la moto non và perchè questo carburatore (doppio) è ostruito da residui e completamente sballato all’interno.  Cosa devo fare?
Prima di tutto aprirlo e capirlo, poi sostituire tutto ciò di vecchio che c’è con del nuovo, e poi, la cosa più difficile, regolarlo millimetricamente per avere il miglior risultato e prestazione…..

Questa regolazione va fatta per tentativi, necessita tempo e tanta pazienza nonchè una notevooe dote di sensibilità…. ci vuoel esperienza, ma in queste cose non è mai abbastanza…
Devi mettertti lì, aprire tutto, capire cosa non va, cambiare e poi piano piano tentare…affinare… se tutto va bene la moto ripartirà come nuova…questo è un augurio e la cosa bella delle macchine è che le puoi tenere tra le mani e fisicamente  rimediare, puoi snervarti e rimanerci male ma non ci soffri dentro. E soprattutto, se un carburatore non ti risponde o non ti parla è assolutamente normale.

Una risposta a “ni_ da ricarburare

  1. non potevo non commentare questo post…lo trovo affascinante ed interessante. Non so se ho capito bene…credo che il carburatore sia una metafora della vita, no? la scintilla e il dover aprire e ripulire ciò che non va per aggiustarlo per far ripartire il motore…insomma ti ringrazio di questo spunto.🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...