Limonov

In pochi giorni ho letto questo racconto sulla vita di Eduard Limonov scritto da Emmanuel Carrère

Un libro che mi ha scosso con le sue pagine dove si alternano fascinazione e disprezzo nell’animo di chi legge le storie vere e ben romanzate di questo personaggio semisconosciuto in italia ma che in Russia si è ritagliato sul campo un ruolo di scrittore/politico dissidente e Alternativo con la A maiuscola (o anarchica).

Una vita che supera tanti scialbi romanzi e che ci ricorda che se è vero che si vive una volta sola è altrettanto vero alcuni riescono a vivere cinque, dieci cento volte la propria vita.

Un incrocio tra Iggy Pop, Henry Miller e Garibaldi. Un’amabile  “figlio di puttana” che non sta mai comodo in nessuna posizione e che è rimasto vivo perché morire in fondo è noioso, non il morire ma l’essere morti.

Carrère ne sembra quasi invaghito e forse ne tollera qualche sfumatura di troppo ma questa non è certo la storia di un santo ne di un Guru da prendere ad esempio. E’ la storia di un uomo che ha vissuto di più, non oltrepassando il limite ma semplicemente spingendolo sempre un po più in là con una spallata di volta in volta.

Limonov

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...